Montessori

Montessori

La nuova scuola Montessori è ubicata in via Cuneo ed è stata progettata con criteri all’avanguardia dal punto di vista energetico, ambientale e di modularità nell’utilizzo degli spazi interni ed esterni, con ulteriori accorgimenti in fase di esecuzione per potenziare l’igiene degli spazi, come l’utilizzo di pavimentazioni continue in pvc omogeneo e l’implementazione delle superfici aeranti all’interno delle aule. La scuola è stata inoltre arricchita da una nuova serie di arredi scolastici in grado di conciliare le nuove esigenze di distanziamento e sicurezza con quelle dei diversi modelli didattici, da quelli tradizionali a quelli più innovativi, a partire dal “Senza Zaino”. La nuova “Montessori” sarà a consumo energetico quasi zero (nearly zero Energy building) e ospiterà dieci aule, laboratori, locali polifunzionali e relativi servizi, uniti da un atrio comune e con affaccio su un’ampia area verde.
Da quest'anno scolastico sarà funzionante la nuovissima palestra. Tutte le aule sono dotate di LIM o di monitor interattivi; tutti gli ambienti dispongono di collegamento internet e di computer. In un'aula è stata allestita la biblioteca di plesso, impostata inizialmente con la consulenza della libreria Viale dei ciliegi e completamente digitalizzata per cui docenti e famiglie sanno quali titoli sono a disposizione mentre gli alunni possono autonomamente restituire e prendere in prestito i libri. La biblioteca rimane aperta anche durante l'estate, in una giornata al mese.
La scuola è circondata da un ampio giardino in fase di allestimento, in base ad un progetto presentato all’Amministrazione comunale, in collaborazione con Giardini d’Autore, gli alunni e alcuni genitori iscritti al CI.Vi.Vo. che già da tempo hanno avuto cura con noi di un orto sinergico che verrà predisposto quanto prima. Nel giardino è già funzionante la struttura per un’aula all’aperto. Particolare cura avrà il trasporto dalla vecchia sede con la collocazione del ciliegio dedicato a Chiara nella parte del giardino dove troveranno posto alberi da frutto. Tali spazi saranno la base di numerose attività interdisciplinari che coinvolgeranno tutte le classi.

Organizzazione didattica

Da diversi anni scolastici l’offerta oraria prevede che sette classi (una prima, due classi seconde, due terze, una quarta e una quinta) attuino un orario di 27,5 ore settimanali dal lunedì al venerdì (dalle ore 8 alle ore 13,30); altre 2 classi attuano un orario di 30 ore settimanali dal lunedì al sabato (dalle ore 8 alle ore 13). Dallo scorso anno scolastico si è formata una sezione a tempo pieno per cui in questo anno scolastico sono presenti una classe prima e una classe seconda a tempo pieno con un orario di 40 ore settimanali, dalle 8 alle 16 dal lunedì al venerdì. Tali offerte orarie sono nate dalle esigenze delle famiglie sulla base di premesse educativo-didattiche condivise e ha trovato validi riscontri educativo-didattici sia per quanto riguarda la proposta antimeridiana sia per quanto riguarda il tempo pieno, che arricchisce l’offerta formativa con maggiori possibilità laboratoriali. Nella classe seconda a tempo pieno si sta attuando la metodologia della Scuola Senza Zaino, così come nella quarta e nelle quinte. Gli insegnanti si stanno formando anche per praticare la didattica outdoor.
L’organico docenti che opera nel plesso è costituito da insegnanti di ruolo di posto comune, insegnanti di sostegno ed educatori, che cooperano e si sostengono nelle attività educativo-didattiche nei confronti di tutti gli alunni, non ultimi di quegli alunni che hanno bisogni educativi speciali (disabili, stranieri neoarrivati, alunni in difficoltà socio-familiari).

Rapporti scuola-famiglia

Nei rapporti scuola-famiglia ci si avvale dell’aiuto prezioso dei genitori rappresentanti di classe che si fanno portavoce dei progetti proposti dalle insegnanti, dell’organizzazione di attività in sinergia con il territorio, di collaborare a laboratori a classi aperte, delle eventuali necessità delle varie classi. Diversi genitori della scuola fanno parte del CI.VI.VO., apportando un contributo indispensabile alla manutenzione dell’ambiente scolastico, della biblioteca, delle dotazioni informatiche e dell’orto.

Progetti di ampliamento dell’offerta formativa

Ogni anno si realizza un progetto di plesso che coinvolge tutte le classi; esso mira a promuovere i linguaggi espressivi per consentire ad ogni alunno di esprimersi con le modalità che gli sono più congeniali e per stimolarlo a svilupparne altre; gli obiettivi formativi e didattici coinvolgono più ambiti disciplinari in una prospettiva interculturale e di continuità educativa. A conclusione di tale progetto si realizzano feste con lezioni aperte, rappresentazioni e/o spettacoli. In particolare da molti anni si attua un progetto di educazione musicale in collaborazione con l’Associazione Salisulsicomoro, attraverso la competenza e la delicatezza dell’esperta Miriam Mignani; da quest’ anno si vogliono implementare le lezioni di musica in modo da accompagnare gli alunni durante buona parte dell’anno.
Il plesso Montessori aderisce inoltre a progetti di attività sportive con varie società, di educazione ambientale e alimentare, alla salute e alla pace, di educazione stradale (da diversi anni è attivo il servizio di Piedibus e si partecipa al progetto regionale SIamo nati per camminare).
Le uscite didattiche e le visite guidate, programmate dai docenti all’inizio dell’anno scolastico, hanno riscontri pratici e mirano ad ampliare l’offerta formativa, fornire una maggiore conoscenza del proprio territorio e permettere una crescita consapevole della propria identità sociale e culturale come cittadini del mondo.
La scuola è attenta ad accogliere progetti e proposte di formazione provenienti dalle istituzioni e associazioni presenti nel territorio (Hera, SGR, Con le ali di Chiara, Legambiente, Associazione Arcobaleno, Rimini Terme, LILT, GEV…); è inoltre aperta a collaborazioni e progetti per e con i genitori, nell’ottica della formazione permanente.

  1. Naturalmente, i progetti verranno effettuati solo se risponderanno alle disposizioni dettate dall’emergenza Covid.